Il principio della non contrarietà all'ordine pubblico interno
Il principio della non contrarietà all'ordine pubblico interno

La lezione intende concentrare l'attenzione intorno al principio della "non contrarietà all'ordine pubblico" che, alla base di qualsiasi trascrizione (e non solo di atti di stato civile), si impone quale condizione imprescindibile perché l'ufficiale di stato civile abbia consapevolezza della possibilità di provvedere alla trascrizione degli atti e delle sentenze formate all'estero.


Note sui pagamenti

Pagamenti con Bonifico Bancario
sul c/c intestato a "Lo Stato Civile Italiano" Iban: IT05C0760102400000023377401 Causale "Il principio della non contrarietà all'ordine pubblico interno"

Pagamenti con Bollettino Postale
Numero ccp 23377401 intestato a "Lo Stato Civile Italiano" - SEPEL- 40061- MINERBIO (BO) "Il principio della non contrarietà all'ordine pubblico interno"

  • La quota di partecipazione per gli ENTI PUBBLICI è esente IVA ai sensi dell'art.10 DPR 633/72, così come dispone l'art.14 comma 10, legge 537 del 24/12/1993.
  • Per i PRIVATI il prezzo si intende al netto dell'IVA al 22%.

  • Prezzo € 25
  • Stato Civile

Ordina

Docenti

Gabriele Casoni

Direttore Editoriale della società editrice Sepel, con la quale collabora dal 1996 quale autore, docente e consulente scientifico della rivista "Lo Stato Civile Italiano". Autore di volumi e interventi pubblicati su diverse riviste in materia di stato civile, anagrafe e documentazione amministrativ...

Leggi di più 

Caricamento in corso...